Seguici su:

LA ZONA DEGLI ASTEROIDI

L’università e la città. Due mondi paralleli a cura di Luca Doninelli con la prefazione di Mauro Magatti, Guerini e Associati, 2014

In questo suo libro Luca Doninelli scava e racconta il mondo delle università della metropoli di Milano. Con spirito critico e ironico Doninelli innalza un inno oggettivo e lancia un grido sul senso dell’università. Un luogo e dinamica che affonda nei secoli la sua forza e si proietta nel mondo in trasformazione, sia globale che urbano. Università come una città dentro la città, un corpo estraneo: la zona degli asteroidi.
Forse perché lo scopo dell’università è quello –come ribadisce Magatti con lo scrittore- “di poter illuminare la realtà non “da fuori” bensì “da dentro”. Una sfida aperta piena di ironia e dolcezza, dove sembra attutito, ma avviene, lo scontro tra la gratuità del sapere e della ricerca della verità e quel fiume in piena delle “approssimazioni”, degli errori di cui la cultura urbana non si può liberare.
Si aprono così anche i mondi fatto di strane abitudini degli studenti, case improbabili dei fuori sede, frustrazioni mondane dei professori e destini di chi, dopo tanti anni, porta ancora quel “pezzo” di vita dentro di sé.
08 settembre 2014 - L’inizio dei corsi universitari è ormai alle porte: in questi giorni giovani di provincia, studenti stranieri, ragazzi milanesi e molti fuori sede si incontrano per la prima all’interno dei corridoi delle università, documenti alla mano, pronti per l’immatricolazione. È il momento in cui, grazie ai consigli dei più esperti sulle zone in cui abitare, i corsi da frequentare e i professori da evitare, le matricole iniziano a scoprire quell’universo parallelo che li accoglierà all’interno della città. Sarà la sua origine di fenomeno pressoché nomade, sarà lo stile di vita che essa impone, sta di fatto che l’università appare proprio come un mondo a parte rispetto al tessuto sociale della città.
La zona degli asteroidi è il quarto volume de “Le nuove meraviglie di Milano”, progetto del “Centro Culturale di Milano” per la scrittura della città contemporanea. Il libro raccoglie 19 racconti di giovani scrittori che, guidati da Luca Doninelli nei Corsi della Scuola di Scrittura Flannery O’Connor , hanno esplorato il rapporto fra università e città.

Dopo i successi dei precedenti volumi della collana, la scommessa narrativa di Luca Doninelli continua in vista di Expo in una lunga passeggiata per la metropoli, raccontata a più voci. Una galleria di ritratti varia e divertente, sullo sfondo delle facciate degli edifici universitari che promettono ordine e disciplina, ma che poi si disperdono –anch’esse come la città- in un labirinto di cunicoli e nascondigli.
Il destino della conoscenza procede dunque dall’ordine al disordine? E l’università non era forse nata per il motivo opposto, cioè per ricondurre le nostre menti erranti allo splendore e alla semplicità del Vero?
Come un novello Bonvesin de la Riva, Doninelli ci regala un altro grande affresco insieme agli scrittori della Scuola Flannery O’Connor e del Corso di Etnografia narrativa presso la Facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica.