Cinema

Cinema


IDA di Paweł Pawlikowski

19/09/2016 IDA è un film del 2013 diretto da Paweł Pawlikowski e nel 2015 ha vinto il Premio Oscar per il Miglior film straniero. Pawel Pawlikowski, in una intervista in occasione della presentazione di IDA al film al London Film Festival dice che a creare il film sono stati tanti elementi ma innanzitutto il desiderio che il film aprisse una riflessione su fede e identità perché la domanda che si portava addosso era: Quanto in profondità va la fede per conquistare una vita, e questa conquista è una convenzione dettata dall’ambiente e da altre circostanze o una forza vera che regge davanti a tutto?

Continua a leggere...

Les Miserables - DVD di Tom Hooper

14/7/2016 Toulon, 1815. Jean Valjean è il prigioniero numero 24601, condannato a diciannove inverni di lavori forzati per aver rubato un pezzo di pane sfamando un nipote affamato. Rilasciato a seguito di un'amnistia prova a ricostruirsi una vita e una dignità nel mondo, nonostante gli avvertimenti e le intimidazioni di Javert, integerrimo secondino della prigione convinto che un ladro non possa che perseverare nel male. Convertito al bene dall'atto caritatevole di Monsignor Myriel, Valjean prende coscienza dei suoi peccati e decide di mondare il suo destino, assumendo il nome di Monsieur Madeleine. Sindaco e imprenditore arricchito a Montreuil sur Mer, l'uomo salva una ragazza dalla prigione, promettendole di proteggere Cosette, la sua bambina, affidata alle cure di due malandrini locandieri.

Continua a leggere...


Full of grace di T. J. Berden

01/09/2016 Alla donna “piena di grazia” non era stato mai dedicato un film che raccontasse cosa è accaduto “dopo” gli eventi evangelici, vale a dire “dopo” la vita di Gesù Cristo. Ci hanno pensato un regista e una casa di produzione americana: ecco allora la nascita di “Full of Grace”, presentato in anteprima europea al Meeting di Rimini, agosto 2016, alla presenza di T.J. Berden, produttore del lungometraggio.
La vicenda narrata segue le storie non scritte della prima comunità cristiana, da un lato la figura tormentata di Pietro e gli altri apostoli in preda ad un senso di smarrimento, di preoccupazione per l’evolversi della situazione, le difficoltà e i dubbi nel proseguire l’opera di Gesù; dall’altro la figura di Maria che offre loro consigli umili ma concreti di fede e di vera umanità nei suoi ultimi giorni di vita terrena.

Continua a leggere...


Senza lasciare traccia

Primo lungometraggio di Gianclaudio Cappai (già in concorso alla Mostra di Venezia e al Festival di Rotterdam con il mediometraggio So che c'è un uomo). Il film sarà presentato in anteprima al Bif&st 2016 nella sezione ItaliaFilmFest/Nuove Proposte. Bruno (Michele Riondino) ha cercato di dimenticare un passato di cui porta i segni sulla pelle e dentro di sè, nella malattia che lo consuma lentamente: di quel passato non ha mai parlato con nessuno, neanche con la sua compagna (Valentina Cervi). Fino a quando Bruno non ha l’occasione di tornare nel luogo dove tutto è cominciato: una fornace ormai abbandonata, diventata il rifugio di un uomo (Vitaliano Trevisan) e della figlia (Elena Radonicich). Nessuno dei due riconosce quell’intruso, né immagina le sue intenzioni. Per guarire, Bruno deve trovare un colpevole, guardare in faccia l'origine del suo male. Cercare tracce, cancellarle, per tentare di fermare l’intruso che è in lui.

Continua a leggere...

God's not dead

25/05/2016 Il film basato su una storia vera, si snoda lungo l’asse, non necessariamente conflittuale, del rapporto tra fede e ragione, tra mondo immanente e mondo trascendente; stimola la riflessione sul libero arbitrio umano e spinge a interrogarsi sui grandi valori della vita, per domandarsi: quanto si è disposti a rischiare per difendere ciò in cui si crede?

Al centro della storia, una sfida intellettuale tra una matricola universitaria, Josh Wheaton (Shane Harper), e un prestigioso docente di filosofia, il Professor Radisson (Kevin Sorbo). Superbo e autoritario, il Professor Radisson ha costruito la sua brillante carriera e la sua intera vita privata sulla tesi che Dio non sia mai esistito e che ogni religione sia un’inutile superstizione. Di forte temperamento, esige che i suoi studenti sposino la stessa idea. La matricola Josh, unico nel suo corso, non accetta la negazione della fede imposta dal professore. Superando difficoltà esterne e momenti di crisi interiore, il giovane dovrà dimostrare l'esistenza di Dio al professore e all’intera classe.

Continua a leggere...

Come saltano i pesci

Come saltano i pesci di Alessandro Valori è un film che parla di una famiglia come tante altre ma che nasconde un segreto..un film coinvolgente, emozionante e pieno di sorprese.
Matteo è un ragazzo di 26 anni con una vita perfetta: un sogno nel cassetto, due genitori, Italo e Mariella, che lo amano profondamente e una sorellina, Giulia, che vede in lui il suo eroe. Tutto si sgretola quando riceve una telefonata. Il suo mondo era costruito attorno ad una terribile bugia. Matteo per far luce sull'accaduto parte alla ricerca della verità. La realtà che troverà è molto diversa da quello che immaginava. In un susseguirsi di avvenimenti incontrerà persone che faranno parte della sua nuova vita e scoprirà quale sarà il suo futuro.

Continua a leggere...

SHAKESPEARE: 1616-2016

Il 2016 segna il 400° anniversario della morte di William Shakespeare e in tutto il mondo sono in programma eventi straordinari per celebrare il “bardo” che è ancora protagonista indiscusso della cultura mondiale e la sua eredità si ritrova ovunque.
AIC in collaborazione con Sentieri del Cinema propone una visione guidata alla riscoperta di Shakespeare attraverso i suoi film più rappresentativi.

Continua a leggere...

"BISAGNO", la resistenza di Aldo Gastaldi

Aldo Gastaldi, nome di battaglia 'Bisagno', “primo partigiano d'Italia”. A quasi 70 anni dalla sua morte misteriosa gli ultimi testimoni svelano una resistenza lontana dalla retorica, illuminata dallo sguardo ancora limpido del loro comandante. "Bisagno, i tuoi occhi chiari ci guardano ancora", scriveva di lui Elena Bono.
Aldo nasce a Granarolo (Genova) il 17 settembre 1921 da una famiglia che gli trasmette una solida fede cristiana. Sottotenente del XV Reggimento Genio, l'8 settembre 1943 è di pattuglia a Chiavari quando arriva la notizia dell’armistizio. Non appena viene a sapere che i tedeschi hanno occupato la caserma fa nascondere le armi agli uomini che ha con sé, poi li lascia liberi di andarsene.

Continua a leggere...

I film della "Misericordia"

In occasione dell'Anno della Misericordia indetto da Papa Francesco, seguendo il suggerimento del Coordinamento dei Centri Culturali della diocesi di Milano, AIC propone una lista di 10 film con a tema la Misericordia. Ogni film sarà corredato con una scheda descrittiva e un approfondimento tematico.

Continua a leggere...



I film della CEI - Ente Spettacolo

La Commissione Nazionale Valutazione Film della CEI e la Fondazione Ente dello Spettacolo hanno realizzato il progetto “Proposte di visione in cammino verso Firenze”. Trattasi della divulgazione di schede di film ragionate e sviluppate su alcuni temi di portata sociale che sono stati trattati durante il recente Convegno Ecclesiale Nazionale 2015 dal titolo "In Gesù Cristo. Il nuovo umanesimo", che si è tenuto a Firenze dal 9 al 13 novembre 2015: dignità del lavoro, centralità della famiglia speranza nella malattia, migrazione e solidarietà, testimonianza del Vangelo, carità nelle periferie dell’esistenza, rispetto dell’ambiente, del creato.

Continua a leggere...

Il sale della Terra

Il film di Wim Wenders

AIC segnala il film "Il sale della terra" del regista Wim Wenders (The Salt of the Earth, Francia 2014). Sebastião Salgado ha attraversato i continenti, fotografando per quarant’anni i grandi eventi della nostra storia recente: i conflitti internazionali, le carestie, gli esodi di intere popolazioni, ma anche la natura e il regno animale. Una landa deserta, un uomo con una macchina fotografica che, mimetizzandosi, cerca di fotografare degli animali sospettosi. Potrebbe essere un qualsiasi documentario sulla natura, se non fosse che quell’uomo è Sebastião Salgado, il fotografo brasiliano autore di alcune tra le più drammatiche immagini che siano mai state viste sui giornali del mondo. Salgado, Tião per chi lo conosce, è diventato fotografo per caso, utilizzando la macchina della moglie architetta mentre studiava economia a Parigi. Ma quando ha scoperto la vera essenza della fotografia (come ricorda lui stesso, l’etimo è greco: photo, è luce, graphein è disegno, pittura, scrittura) ha iniziato a girare il mondo per raccontare per immagini la vita di milioni di persone.

Continua a leggere...


Se Dio vuole. Il film di Edoardo Falcone

Il film di Edoardo Falcone

AIC segnala il film "Se Dio vuole" del regista Edoardo Falcone (Italia, 2015). Una commedia divertente e intelligente con protagonisti Marco Giallini, Alessandro Gassman e Laura Morante. La storia: un figlio che vuole entrare in seminario scatena la reazione del padre ateo, che vede nel sacerdote “ispiratore” un pericoloso nemico. Recensione a cura de Sentieri del Cinema: Per Tommaso e Carla – genitori ricchi, progressisti e disillusi – è fonte di inquietudine il comportamento strano di Andrea, il figlio minore: sarà forse omosessuale? Cosa importa, è sempre amore, si dicono quasi per autoconvincersi in attesa di un incontro rivelatore. Che però sarà uno choc ancora maggiore: cari mamma e papà, entro in seminario, voglio diventare prete. Soprattutto per il padre, cardiochirurgo ateo e convinto di essere lui il “padreterno” che salva le vite dei suoi pazienti, è inaccettabile avere in famiglia un figlio che invece che seguire le sue orme diventa un esponente della Chiesa cattolica, l’istituzione più “retrograda e conservatrice”… E quando individua in don Pietro, sacerdote affascinante che conquista i giovani, colui che ha scatenato la vocazione del ragazzo, farà di tutto per screditarlo ai suoi occhi per cercare di fargli cambiare idea.

Continua a leggere...

Il Vangelo secondo Matteo

Il film di Pier Paolo Pasolini

AIC segnala il film "Il Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini (Italia, 1964). Recensione di Luca Marcora (Così è accaduto, senza troppe sottigliezze di Luca Marcora (Tracce.it, 19/03/2015) «Il centro è uno solo, è Gesù, Gesù Cristo!», ha detto papa Francesco lo scorso 7 marzo 2015: un invito alla conversione, a tornare a guardare quella Presenza che semplicemente chiede di occupare il centro affettivo di ciascuno di noi. Riproponiamo allora un film che ha saputo raccontare in modo autentico e libero da ogni sentimentalismo lo scandalo di quell’uomo che nella storia ha preteso di essere Dio: Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini

Continua a leggere...

Uomini di Dio

Il film di Xavier Beauvois

AIC segnala il film "Uomini di Dio", del regista Xavier Beauvois, Francia 2010, rievocazione del martirio di sette monaci francesi in Algeria nel 1996. A Cannes 2010, dove vinse il gran premio della Giuria al festival di Cannes (in pratica il secondo premio, ma meritava la Palma d’oro), sorprese la commozione e la stima conquistata in una critica che non ama certo i film “religiosi”. Ma ancor più clamoroso è stato poi il clamoroso successo in Francia (dove il fatto che racconta è ben noto, mentre da noi molto meno) con oltre tre milioni di spettatori nelle prime settimane di uscita che hanno già visto trasformando Des hommes et des dieux in un fenomeno culturale imprevedibile.

Continua a leggere...

Class Enemy di Rok Biček

AIC in collaborazione con Sentieri del Cinema segnala il film "Class Enemy" (Razredni sovraznik), Slovenia 2012, del regista Rok Bičeka distribuito da Tuckerfilm. E' la storia di una classe di liceali che si ribella a un insegnante giudicato troppo duro e insensibile. Di seguito la recensione del film a cura de Sentieri del Cinema. Presentato alla “Settimana della critica” della Mostra di Venezia del 2013, il lungometraggio d’esordio dello sloveno Rok Biček è una piccola ma esemplare storia, raccontata con straordinaria efficacia. In un liceo sloveno l’insegnante di tedesco lascia la classe per entrare in maternità e viene sostituita da Robert, un nuovo docente.

Continua a leggere...

Cristiada, for greater glory

AIC segnala l'uscita in Italia del film in dvd "Cristiada, for greater glory" di Dean Wright (Messico 2012) doppiaggio in lingua italiana a cura della Dominus Production. Nel Messico della metà anni Venti, il presidente massone Plutarco Elias Calles riprende le leggi anticristiane fatte promulgare un decennio prima ma fino a quel momento ancora non applicate. Ne consegue una persecuzione crescente, con sacerdoti stranieri espulsi, liturgie vietate, ostilità verso il clero e i fedeli. Quando i cristiani si organizzano per un boicottaggio economico pacifico, la repressione diventa ancora più dura e violenta: fucilazioni, impiccagioni, stragi nelle chiese. Come difendersi da tale violenza?

Continua a leggere...

Walesa, l'uomo della speranza

AIC in collaborazione con Sentieri del Cinema propone la proiezione guidata del film "Walesa, L'uomo della speranza" (Walesa - Man of hope), Polonia 2013 del regista Andrzej Wajda. Vent’anni cruciali della storia polacca raccontata attraverso le vicende di un uomo che ha contribuito a cambiarla: Lech Walesa, modesto elettricista ma dotato di carisma, personalità e intelligenza che si trova a diventare leader del popolo.
Le vicende narrate dall’ultimo film di Andrzej Wajda, che ha spesso narrato uomini liberi contro il regime come nei fondamentali L’uomo di ferro e L’uomo di marmo, coprono l’arco dal 1970 – anno dei primi scioperi di Danzica, sedati nel sangue dalla polizia polacca – fino al 1989, quando nel mese di giugno ci sono le prime elezioni libere cui seguì l’elezione di Walesa alla presidenza della Polonia.

Continua a leggere...

Hannah Arendt

Il film Hannah Arendt di Margarethe von Trotta è uscito nelle sale italiane il 27 e il 28 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria.

Il film ricostruisce un periodo fondamentale della vita di Hannah Arendt: quello tra il 1960 e il 1964. All'inizio della vicenda, la cinquantenne intellettuale ebrea - tedesca, emigrata negli Stati Uniti nel 1940, vive felicemente a New York con il marito, il poeta e filosofo tedesco Heinrich Blücher. Ha già pubblicato testi fondamentali di teoria filosofica e politica, insegna in una prestigiosa Università e vanta una cerchia di amici intellettuali.

Continua a leggere...

L'ultima cima

L'ultima cima di Juan Manuel Cotelo, Spagna 2010 è il racconto della vita ordinaria di un prete straordinario, don Pablo Domínguez. Partendo da un rifugio la mattina presto, un sacerdote percorre con passo cadenzato un sentiero di montagna. In silenzio, con il solo rumore del suo respiro, s’inoltra nella neve per iniziare una scalata che lo porterà a raggiungere l’ultima cima. Per don Pablo Domínguez, che amava così tanto la montagna da definirla “un’anticamera del Cielo”, l’ultima cima non è stata quella del Moncayo – l’unica vetta che gli restava da conquistare del Sistema Iberico (catena montuosa che separa la provincia di Saragozza, in Aragona, da quella di Soria, in Castiglia) – ma il Cielo stesso.

Continua a leggere...

Giovannino Guareschi

AIC propone una serie di eventi e un ciclo di cineforum alla scoperta del grande umorista e scrittore italiano Giovannino Guareschi:
1) Cineforum "L'altro Guareschi" : 3 film poco conosciuti, tratti da racconti di Guareschi, o con sceneggiature e regia sue, che danno un'idea più approfondita della persona.
2) "Alla scoperta del Mondo Piccolo" : visita a Brescello (museo e luoghi dei film di don Camillo), pranzo in trattoria con le specialità della zona, e al pomeriggio visita al Club dei Ventitrè a Roncole Verdi, incontrando Alberto e Carlotta Guareschi.

Continua a leggere...

Benedetta Bianchi Porro

Oggi grazie è un cortometraggio voluto dalla Diocesi di Forlì-Bertinoro in occasione del cinquantesimo anniversario della morte della Venerabile Benedetta Bianchi Porro.

Ci fa incontrare Benedetta attraverso una giovane donna che, casualmente costretta a fermarsi a Dovadola, si imbatte in momenti della sua vita, ne legge alcune lettere, finendo per trovare quello che, senza saperlo, stava cercando. Benedetta Bianchi Porro era nata a Dovadola, in provincia di Forlì, nel 1936.

Continua a leggere...


Il pranzo di Babette

AIC in collaborazione con Sentieri del Cinema segnala il film "Il pranzo di Babette" del regista Gabriel Axel, (Danimarca 1987). Una cuoca francese, rifugiata in Danimarca, viene accolta e presta servizio per due sorelle nubili. Per ringraziarle, organizza un pranzo memorabile. Recensione a cura de Sentieri del cinema: Tratto da un racconto di Karen Blixen e Oscar per il miglior film straniero, Il pranzo di Babette è un film che rinfranca i sensi e il cuore ma, al tempo stesso e a differenza di molti film sul cibo, non è una storia voluttuosa. È gioioso, a tratti divertente, e in più fa compiere una sorta di cammino, quasi un’ascesi.

Continua a leggere...