Seguici su:

In evidenza

La poesia di Pietro Lorenzetti

Nella terra dell'apparente niente
Raccolta di poesie
di Pietro Lorenzetti, Bonomo Editore


Nota dell’autore

Ciò che conta per me non è essere un bravo poeta. La vocazione, la vita come vocazione, è la più grande poesia. La mia attività poetica è dunque funzionale e subordinata a scoprire il mistero celato nell’amore a me stesso e agli altri.

Questa raccolta di 86 poesie inedite, selezionate tra la mia produzione che va dal 2012 al 2019 (qui proposte in ordine temporale capovolto), non si enuclea attorno a una suggestione tematica. La sua cifra è quella di essere un percorso tra le persone e le cose della mia vita (famiglia, amici, casa, lavoro, società, città, campagna, mare, canzoni, ecc..), sempre o quasi sempre riconducibile idealmente a due versi di una delle mie primissime poesie “Io, dominato da te / spalancato istante”, (Con l’ignoto).

Il verso che dà il titolo alla raccolta quasi ne fosse la sceneggiatura, “Nella terra dell’apparente niente”, è tratto dalla poesia “Il mio canto libero” (2017).



Vedi il video di presentazione della raccolta con la lettura dell’attore Andrea Soffiantini e l'intervento dalla prof.ssa Sabina Gerardi
Leggi la recensione di Davide Rondoni
Acquista il libro

Pietro Lorenzetti, nato a Ravenna il 27 novembre 1959, vive a Bologna, è coniugato e ha un figlio. È Dottore di Ricerca in Storia delle Società Europee: sono segnalati su questo sito suoi articoli, curatele e monografie. Il sito ospita anche una sua ormai ampia produzione poetica in divenire.