Seguici su:

In evidenza

Il Centro di Reggio Emilia: Blog dalla quarantena

La vita non si ferma, non si può fermare, si è fatti per l'eternità e come i fiori imperterriti sbucano anche tra le fessure delle roccie più aride a cercare la luce, così anche il cuore e l'intelligenza dell'uomo fremono, con vivacità inarrestibile, di idee che si trasformano in iniziative e bucano la fatica e il dolore di questi giorni, regalando la sorpresa di vedere di che pasta è fatto l'uomo e di cosa ha davvero bisogno. Questa newsletter nasce così e già il suo titolo ne tradisce il contenuto, proprio come cita il famoso cantautore Leonard Cohen nella sua canzone Anthem: "C'è una crepa in ogni cosa. E' così che entra la luce".

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

UNA CREPA IN OGNI COSA
Newsletter con appunti in tempo di quarantena

“Per diventare ciclisti o giocatori di calcio bisognava per forza andare in bicicletta o prendere a calci un pallone, ma per farsi santi, disse Gaston, si potevano fare anche in modo santo le più svariate cose non sante. Si poteva offrire per la maggior gloria di Dio un po’ di tutto, oltre alle preghiere. Uno poteva offrire la profondità del fosso che scavava, un altro l’altezza che arrivava a saltare, un’altra persona il modo d’indossare un bel vestito, perché se il pregare era un lavorare, il lavorare era anche un pregare.
Bruce Marshall "Ad ogni uomo un soldo"

Ogni numero contiene contiene condivisione di esperienze, suggerimenti di lettura, cultura, preghiera perché questo isolamento possa essere un’occasione di crescita e di rinascita

E' possibile commentare o raccontare qualcosa, scrivendo a: unacrepainognicosa@gmail.com

Clicca qui per il video proposto in questo numero. I consigli dell'alpino - Andrea Carabelli
Clicca qui per ascoltare la canzone di Leonard Cohen