Seguici su:

In evidenza

Pasqua 2020: il Volantone di CL


Come ogni anno Comunione e Liberazione ci offre un testo e un'immagine su cui riflettere per prepararsi alla Santa Pasqua.

da www.clonline.org

L'immagine di quest'anno è tratta da "Il Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini, così come sono del poeta friulano i versi che accompagnano le parole di don Giussani pronunciate in Piazza San Pietro nel 1998

"Manca sempre qualcosa, c’è un vuoto
in ogni mio intuire. Ed è volgare,
questo non essere completo,
è volgare,
mai fui così volgare come in questa ansia,
questo “non avere Cristo” – una faccia
che sia strumento di un lavoro non tutto
perduto nel puro intuire in solitudine."
Pier Paolo Pasolini



"Che cosa è l’uomo perché te ne ricordi, il figlio dell’uomo perché te ne curi?" Nessuna domanda mi ha mai colpito, nella vita, così come questa. Solo Cristo si prende tutto a cuore della mia umanità. Perché quell’Uomo, l’Ebreo Gesù di Nazareth, è morto per noi ed è risuscitato. Quell’Uomo risorto è la Realtà da cui dipende tutta la positività dell’esistenza di ogni uomo. Ogni esperienza terrena, vissuta nello Spirito di Gesù, Risorto da morte, fiorisce nell’Eterno. Questa fioritura non sboccerà solo alla fine del tempo, essa è già iniziata nel crepuscolo della Pasqua. Per cui l’esistenza si esprime, come ultimo ideale, nella mendicanza. Il vero protagonista della storia è il mendicante: Cristo mendicante del cuore dell’uomo e il cuore dell’uomo mendicante di Cristo."
Luigi Giussani

Clicca qui per il video con l'intervento di don Giussani pronunciate in Piazza San Pietro nel 1998