Seguici su:

In evidenza

Kasatkina: Il sogno di un uomo ridicolo di Dostoevskij

Nuova traduzione dei racconti dal Diario di uno scrittore, dove Dostoevskij scava nell’animo umano, mostrando come in ciascun uomo convivano il male assoluto e la possibilità di una redenzione. - Una traduzione che mostra aspetti religiosi di Dostoevskij inaspettati: il suo è cristianesimo del paradosso. - Con la curatela e il commento di Tat’jana Aleksandrova Kasatkina, la studiosa che ha rinnovato l’interpretazione religiosa dello scrittore russo.

Dostoevskij ci attrae a sé come grande filosofo e teologo, ma non potremo cogliere pienamente il senso delle sue parole senza imparare a leggere il suo linguaggio artistico. Il sogno di un uomo ridicolo e gli altri racconti del Diario di uno scrittore, presentati in questo volume in una nuova traduzione ampiamente commentata, sono testi artistici che l’autore offre ai lettori parallelamente agli articoli di pubblicistica, in cui esprime quasi esplicitamente le sue idee e rappresentano quindi uno strumento unico per cogliere tutta la profondità del suo pensiero.

«Pur comprendendo le parole, non riuscivo mai a penetrarne tutto il significato. Era come se rimanesse inaccessibile al mio intelletto, mentre il mio cuore, invece, lo penetrava sempre di più, quasi inconsapevolmente».

Tat’jana A. Kasatkina è filosofa, critica letteraria e scrittrice. Dirige il dipartimento di studi «F.M. Dostoevskij e la cultura mondiale» presso l’Istituto di letteratura mondiale dell’Accademia delle Scienze russa. Tra le pubblicazioni in italiano si segnalano i volumi: Dal Paradiso all’inferno, i confini dell’umano in Dostoevskij (Itaca 2012); Dostoevskij. Il sacro nel profano (Rizzoli 2012); È Cristo che vive in te (Itaca 2012).

Elena Mazzola è linguista e traduttrice. Dopo aver vissuto quindici anni a Mosca insegnando letteratura e traduzione in diverse università, dal 2017 si è trasferita a Kharkiv (Ucraina), dove dirige il «Centro di cultura europea Dante». Di Dostoevskij ha curato l’edizione italiana di T.A. Kasatkina Scritti dal sottosuolo (La Scuola 2016).