Seguici su:

In evidenza

Premio Cultura Cattolica a Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz

Venerdì 9 Novembre 2018 alle ore 20,30 presso il Teatro Remondini di Bassano del Grappa (Vi), via SS. Trinita, 8/C, alla presenza di autorità ecclesiastiche, istituzionali ed accademiche verrà conferito alla professoressa Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz il 36° Premio Internazionale della Cultura Cattolica.

La Scuola di Cultura Cattolica di Bassano del Grappa, nata nel solco dello spirito apostolico di don Didimo Mantiero, ha cercato, con un Premio annuale, di indicare a credenti e meno credenti alcune personalità eminenti che si sono impegnate, in un momento non certo facile per la religione e la Chiesa, per la promozione della cultura cattolica.

La giuria del “36° Premio Internazionale Medaglia d’oro al merito della Cultura Cattolica”, composta dal Prof. Lorenzo Ornaghi, Presidente, Prof. Gianfranco Morra, Presidente Onorario, Prof. Sergio Belardinelli, Dott. Cesare Cavalleri, Prof. Francesco D’Agostino, Dott. Stefano Fontana, Prof. Onorato Grassi, Dott. Vittorio Messori, Avv. Gabriele Alessio, ha assegnato il Premio per l’anno 2018 alla professoressa Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz, tra i maggiori filosofi di questa nostra stagione storica. Interprete acuta di Romano Guardini, della cui opera completa sta contribuendo a curare l’edizione italiana, può essere considerata non solo l’erede intellettuale del filosofo e teologo tedesco di origine italiana, ma quasi una figlia spirituale. Il fondamento cristiano dei suoi scritti rende oggi Gerl-Falkovitz la testimone autorevole dell’indispensabilità e vitalità del pensiero cattolico per l’intera cultura europea e per il futuro stesso dell’Europa.
Laureata in filosofia, germanistica e scienza politica, dopo una seconda laurea ha insegnato in numerosi atenei della Germania e dell’Austria e all’Università di Trento. I suoi principali interessi scientifici riguardano la filosofia dell’umanesimo, la filosofia della religione negli ultimi due secoli, la fenomenologia contemporanea. Di particolare rilievo sono le analisi e le riflessioni sull’antropologia dei generi, nelle quali Gerl-Falkovitz ha sviluppato l’idea di ‘spirito’ femminile, presente in Guardini, e ha criticato a fondo le costruzioni ideologiche che intendono cancellare la concezione della donna e dell’uomo propria dell’Occidente cristiano. Oltre a ricoprire la direzione scientifica
dell’Opera omnia di Edith Stein, ha dedicato importanti e belle monografie a figure quali Ida Friederike Görres e Margarete Dach. Dal 2011 è membro del Consiglio direttivo dell’Istituto Europeo per la Filosofia e la Religione, presso
la Hochschule Benedikt XVI. Con il prof. Joseph Ratzinger sono frequenti, sin dal 1976, i rapporti intellettuali; e Papa Benedetto XVI, nel 2011, l’ha invitata a svolgere una relazione all’annuale incontro di studio, presieduto dal Papa stesso a Castel Gandolfo, del “Ratzinger-Schülerkreis”, il gruppo ristretto degli antichi allievi di Ratzinger.
La Giuria del Premio Internazionale per la Cultura Cattolica è pertanto particolarmente onorata e lieta di premiare Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz, che con intelligenza e passione propone alla cultura dell’Europa la katholische
Weltanschauung, quale criterio di vita personale e collettiva, quale comprensione della realtà odierna nelle sue insicurezze ma anche nelle sue positive opportunità, quale costruzione ragionevole e aspettativa fiduciosa di un domani che è già parte costitutiva del tempo in cui viviamo.

Visita il sito della Scuola di Cultura Cattolica per maggiori informazioni