Seguici su:

Eventi

Milano: Peguy, "...nulla è mai nulla, tutto è nuovo"

Lettura dell’attore AndreaMaria Carabelli, a seguire dialogo con Giancarlo Cesana e Giulio Sapelli

Del ciclo di letture teatrali e dialoghi per la città contemporanea:"LE FORZE CHE MUOVONO LA STORIA. I CERCATORI"
Lettura dell’attore AndreaMaria Carabelli, a seguire dialogo con Giancarlo Cesana e Giulio Sapelli

Charles Peguy: “…Nulla è mai nulla, tutto è nuovo” La storia è la scrittura della libertà degli uomini e la battaglia culturale che ne consegue. Nella cultura e nella letteratura ci sono punti cruciali, o classici, che segnano la nostra mentalità. Coglierne le aspirazioni per l’esperienza umana in rapporto alla verità di sè, è fare cultura, esprimere un gusto del vivere e sente l’urgenza dei tempi per ritrovare compagni di strada o luci di sommovimento.

Guarda il video dell'evento


Comunicato stampa

LE FORZE CHE MUOVONO LA STORIA. I CERCATORINietzsche, Dostoevskij, PeguyLetture Teatrali e dialoghi per la città contemporanea.

Grandi attori - Franco Branciaroli, Massimo Popolizio e Andrea Carabelli- leggeranno testi selezionati, mentre personaggi del mondo della cultura e del lavoro - Costantino Esposito, Giorgio Pressburger,Tat’jana Kasatkina, Franco Loi, Giulio Sapelli, Giancarlo Cesana- ne diranno la verità.
Il Centro Culturale di Milano propone un percorso che sintetizza e documenta la posizione della ragione, le sue scoperte e crisi che dicono della nostra esperienza di uomini contempranei. Si parte da Nietzsche, “io per primo ho scoperto la verità” –che una riflessione di padre Henry De Lubac, nel suo noto libro “Il Dramma dell’umanesimo ateo” indica come la vera provocazione e alternativa al cristianesimoperché, come sintetizza Balthasar, è chiaro che tutti i dualismi tragici presuppongono la sorgente cristiana che si è guastata. Gli risponde veramente solo un altro gigante, Charles Peguy per il quale “nulla è mai nulla, tutto è nuovo”, ma occorre chiedersi come è possibile che tutto sia redento. In questo filo teso tra la propria attesa e mancanza nella storia, la percezione del dramma della libertà e l’imperativo cristiano trovano in Dostoevskij un maestro che mostra a noi oggi che “Il campo di battaglia è il cuore dell’uomo”. Dal 12 dicembre 2011 a febbraio 2012 il Ciclo di “Letture teatrali e dialoghi per la città contemporanea” si svolge al Teatro Dal Verme con la collaborazione dell’Agenzia Nazionale Sviluppo Autonomia Scolastica e il Patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia e del Comune di Milano.
(Comunicato stampa del Centro Culturale di Milano)


Quando

Dove

Organizzato da