Seguici su:

Eventi

Bergamo: Quid animo satis? Cosa basta al cuore dell’uomo?

Bergamoincontra2017

L'Associazione "BergamoIncontra" organizza dal 30 giugno al 02 luglio 2017 a Bergamo, presso piazza Dante e Sentierone, l'annuale iniziativa promossa a partire dal 2008. Il titolo della decima edizione è tratto dal Salmo 8: “Quid animo satis? Cosa basta al cuore dell’uomo?" Attraverso questa tre giorni abbiamo il desiderio di approfondire il bisogno dell’uomo di oggi e nostro: che dentro la quotidianità, fatta di gioie e affetti, ma anche di limiti e contraddizioni, si possa incontrare qualcosa di vero, incoraggiante, definitivo.


GLI INCONTRI DI OGGI:


LA FORZA DEI PADRI, L’ENERGIA DEI FIGLI

Imprese e startup, insieme: le nuove vie dell’innovazione

Il panorama imprenditoriale è in fermento. Un numero sempre crescente di innovazioni viene lanciato da giovani imprese, che vengono integrate con successo da aziende esistenti, dando vita a partnership nell’alveo di quella che si chiama Open Innovation: un’occasione per le imprese di aprirsi all’esterno e cambiare (introducendo nuove tecnologie e modelli di business) e per le startup di trovare le giuste risorse per crescere. Quale opportunità rappresenta per i giovani imprenditori e quale sfida per le imprese consolidate e i loro leader? Perché è importante questo dialogo e cosa occorre perché avvenga?

Conversazione imprenditoriale con:

Mario Canziani, CEO Sapra Elettronica e presidente Giovani imprenditori Confapi Varese

Introduce:

Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo

In collaborazione con Giovani Imprenditori di ASCOM Bergamo – Confcommercio, Confartigianato Bergamo e Confindustria Bergamo.



Al termine della conversazione imprenditoriale avrà luogo la presentazione In occasione della presentazione della mostra si terrà la conferenza stampa di presentazione del “Meeting per l’amicizia tra i popoli”, in programma a Rimini dal 20 al 26 agosto 2017, intitolato “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo”. Interviene Adriano Dell’Asta (Russia Cristiana, curatore della mostra Meeting 2017: RUSSIA 1917-2017. IL SOGNO INFRANTO DI UN ‘MONDO MAI VISTO. In collaborazione con Compagnia delle Opere Bergamo.



SABATO 1 LUGLIO ore 16.00

1957-2017. 60 ANNI INSIEME

Dialogo sul futuro dell’Europa di oggi

Come si delineano i prossimi anni dopo la comparsa di spinte centrifughe che hanno ispirato la Brexit e reso il tema dell’unità europea determinante nelle recenti elezioni francesi, tedesche e olandesi? L’Europa è ancora capace di essere di fatto utile ai suoi cittadini? Gli ideali originari che hanno portato alla fondazione la CEE nel 1957, sono ancora presenti nelle azioni delle istituzioni europee di oggi? Le domande sull’Europa di oggi sfidano l’esperienza e le ragioni di due testimoni delle istituzioni comunitarie.

Introduce:

Giuseppe Guerini, Presidente Confcooperative Bergamo

Intervengono:

Luca Jahier, presidente del Gruppo III del CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo, Bruxelles)

Massimiliano Salini, europarlamentare gruppo PPE



SABATO 1 LUGLIO ore 18.00

OCCIDENTE: UN CAMBIAMENTO D’EPOCA.

E quali sfide per l’Islam?

L’incontro proposto vuole essere l’occasione per scoprire e approfondire le sfide con cui si stanno misurando le molteplici personalità del mondo islamico e le comunità musulmane che vivono al nostro fianco in Italia, per cogliere in controluce anche le sfide proprie dell’Occidente. In questo senso appare utile interrogarsi sulla ripresa dei rapporti tra il Pontificio Consiglio per il Dialogo interreligioso e l’Università egiziana di Al-azhar, centro teologico del mondo sunnita e confrontarsi con l’esperienza dei nostri concittadini di fede musulmana.

Intervengono:

Martino Diez, direttore scientifico della Fondazione Oasis e ricercatore di lingua araba presso l’università cattolica di Milano

Adil Lachguer, mediatore culturale e vicepresidente Associazione Pace di Romano di Lombardia

Aziz Arroub, referente Unione Comunità Islamiche di Curno



SABATO 1 LUGLIO ore 21.00

QUID ANIMO SATIS?

Cosa basta al cuore dell’uomo?

L’interrogativo di Sant’Agostino esprime, in modo sintetico e radicale, il bisogno di ciascuna persona che, immersa nella propria quotidianità fatta di gioie e affetti, ma anche di limiti e contraddizioni, intuisce la necessità di qualcosa che riempia definitivamente il proprio cuore. Qualcosa cui ognuno è misteriosamente chiamato e verso il quale la vita spinge costantemente. Ciò che si ha per le mani soddisfa o c’è bisogno di qualcosa di più? Che cosa resta con il passare del tempo di ciò che l’uomo desidera e per cui lotta? Nel quotidiano che ciascuno vive, nel costruire una famiglia, fare impresa, svolgere bene un lavoro, accettare di lasciare il proprio Paese e la propria casa, accogliere chi è in difficoltà e fare politica, qual è l’ideale che si insegue?

Intervengono:

mons. Francesco Beschi, vescovo di Bergamo

Silvio Cattarina, presidente Cooperativa sociale “L’imprevisto” di Pesaro

Quando

Dove

Organizzato da