Seguici su:

Eventi

Milano: Thomas More

Prova generale dell'opera di W. Shakespeare

In occasione delle celebrazioni dei 400 anni dalla morte di William Shakespeare 1616-2016 ha preso forma il progetto della produzione e allestimento teatrale di un’Opera del grande Autore dimenticata dalle scene teatrali. Si tratta di un evento speciale destinato non solo a celebrare il più grande autore teatrale di tutta la storia, ma di un progetto che mette in luce il rapporto tra ideali e politica, tra arte e vita.

Dopo l’impresa di Manalive, commedia tratta dal romanzo di G.K. Chesterton, ecco Otello Cenci e Giampiero Pizzol alle prese con un altro autore anglosassone, forse il più grande di tutti : William Shakespeare. E di nuovo a fare i conti con un altro uomo vivo ovvero Thomas More. In scena quattro personaggi: Munday la spia, Burbage e Fletcher due attori della Compagnia del Globe e lo stesso Shakespeare. Quattro attori per dar vita e morte a Tommaso Moro.

Ma cosa ha fatto di tanto grande questo avvocato londinese da conquistare persino Shakespeare? Cosa ha lasciato quest’ uomo, forse l’unico uomo politico a diventare santo e patrono dei politici, per affascinare il Bardo inglese? Infatti Shakespeare riunisce intorno a sè altri quattro artisti elisabettiani, prende la penna e scrive di suo pugno un’opera teatrale dedicata a More. Opera strana, geniale e misteriosa, ampiamente censurata, anche perchè More si era opposto decisamente alla politica spietata e assolutista del Re giocandosi la testa.

Quando

Dove

Organizzato da