Seguici su:

Eventi

Cucciago (Co): “Perdonare è ancora possibile!”

Testimonianza di Gemma Calabresi

Il centro Culturale "Luigi Padovese" a conclusione dell’anno giubilare della Misericordia ha proposto l’incontro “Perdonare è ancora possibile!”, la testimonianza di Gemma Calabresi vedova del commissario Luigi Calabresi.

Cronaca dell'incontro
Ci sono incontri che spiazzano, per i quali quando esci ti senti cambiato.
Così è stato con Gemma Capra, vedova del commissario Luigi Calabresi ucciso da militanti dell’estrema sinistra il 17 maggio 1972 mentre usciva dalla sua casa di Milano.
All’epoca lei aveva solo 25 anni, due figli piccoli e uno ancora in grembo. La sua vita e quella della sua famiglia subirono una svolta brusca e violenta. Eppure, oggi, lei continua a parlare di fede e di speranza e a testimoniarle attraverso un’intensa vita di relazioni, improntata sulla gioia di vivere. E sul perdono.
Nessuna parola di odio verso i terroristi e verso chi allora fomentò il delitto, ma solo amore: verso gli assassini per i quali prega ancora, verso i figli che ha educato a guardare alla positività della vita, e verso Dio, che, come lei stessa ha affermato più volte, ha sentito molto vicino, presente, la mattina in cui le dissero che il suo “Gigi” non c’era più. Racconta: “In quel momento mi sono accasciata sul divano, preda di un dolore fisico e spirituale allo stesso tempo, con un senso di abbandono totale. Ma pian piano ho sentito arrivare in me un'enorme pace interiore ed ho sentito che la mia vita sarebbe stata diversa da quella che avevo progettato. Però ho capito anche di non essere sola, perché Dio era ed è vicino a me. Ho detto ai presenti di recitare un'Ave Maria per la famiglia dell'assassino, perché avrebbe avuto un dolore molto più tragico del mio. In quel momento io ho ricevuto da Dio il dono di una fede scelta e consapevole, che non ti levava il dolore, ma lo riempiva di significato. Ho saputo solo più tardi che una mia vicina di casa, avendo visto mio marito accasciato a terra, in quel momento aveva pregato per me. E Dio era venuto in mio soccorso! La grande potenza della preghiera!”
(Clara Pagani)


Quando

Dove

Organizzato da