Seguici su:

Eventi

Milano: Ridestare spazi, attrarre e servire

Ciclo Milano e la sua sfida

"Città da abitare. Ridestare spazi, attrarre e servire", quarto appuntamento verso le Elezioni amministrative del Ciclo "MILANO E LA SUA SFIDA" promosso dal Centro Culturale di Milano in collaborazione con Compagnia delle Opere e Fondazione per la Sussidiarietà.
Milano sta vivendo un momento di felice caos, dietro cui si profilano enormi cambiamenti, rispetto ai quali quelli già avvenuti non sono che la premessa. Milano città della creatività, delle università, del design, della cultura e dell’educazione. Non è un elenco, è un patrimonio. Come quello della città della solidarietà e della sussidiarietà che vivono anche una loro crisi nel rapporto con amministrazioni a volte verticiste e con la sfida di questo tempo. Milano è per eccellenza la città dei beni immateriali, culturali. Questa è la sua forza e qui sta la sua unicità che dovrebbe gettare luce anche sugli altri aspetti vita della comunità metropolitana. Ma come fa il passato a diventare presente? E soprattutto, i cosiddetti eventi, macro o piccoli e tendenti all’infinito in che cosa caratterizzano la città, cosa realmente trasmettono? Le università, le scuole, i teatri quale cultura stanno costruendo e quale consapevolezza ne abbiamo per un futuro nuovo da tracciare con una città di 1.300.000 abitanti di cui 345 mila stranieri?
Il passato diventa presente se le ragioni per cui un bene materiale è considerato patrimonio sono vissute dall’educazione, dall’università, dalle politiche culturali e dalla vita delle persone.
Già Bonvesin de la Riva, nel 1288, lo rimarcava: il segreto di Milano non sta nella sua immutabilità, ma nella sua capacità di cambiare. Roma fu fondata da Romolo e Remo, mentre le fondamenta stesse di Milano sono un cantiere incessante nei secoli, mai chiuso, come l’Opera del Duomo. Dal passato alla storia, dall’avere all’essere, oggi, una sfida contemporanea di consapevolezza ed anche di strumenti.

Sono intervenuti
Rita De Cesaris, Ex assessore Urbanistica
Carlo Masseroli, Ex assessore Urbanistica
Claudio De Albertis, Presidente della Triennale
Alessandro Maggioni, Presidente Federabitazione

Ha coordinato
Guido Bardelli, Presidente CDO di Milano

VIDEO DELL'EVENTO


Cronaca dell'incontro
LEGGI Una civitas ancora vitale di Gianluigi Da Rold (da Tracce.it, 04/05/2016)
04/05/2016 - A un mese dalle elezioni amministrative, il quarto incontro organizzato da Cmc, Fondazione per la Sussidiarietà e CdO. Un "check up" completo di una città che, malgrado le difficoltà, «sta già dando segni evidenti di ripresa»
il quarto incontro del ciclo ''Milano e la sua sfida''.
il quarto incontro del ciclo ''Milano e la sua sfida''.
Milano non è uscita dalla crisi, come alcuni tendono a credere, con un certo e facile entusiasmo. Ma non riconoscere che in questi anni di recessione e di complessiva insicurezza, Milano abbia tenuto il suo ruolo e, nello stesso tempo, abbia cercato una strada di rilancio, sarebbe altrettanto sbagliato. E altrettanto errato sarebbe non vedere i segni della possibilità di un nuovo protagonismo della città.

Il quarto dibattito su "Milano e la sua sfida", organizzato dal Centro Culturale di Milano, dalla Compagnia delle Opere milanese e dalla Fondazione per la Sussidiarietà, e dal titolo "Città da abitare", si è tenuto ieri sera nella sala di via Sant'Antonio, mettendo a fuoco i problemi urbanistici del capoluogo lombardo. Uno scambio vivace, anche polemico in alcuni momenti, tra Marco Dettori, presidente di Assimpredil Ance, Claudio De Albertis, presidente della Triennale, Alessandro Maggioni, presidente di Federabitazione e due ex assessori all'Urbanistica, Ada Lucia De Cesaris e Carlo Masseroli. A dirigere il confronto, Guido Bardelli, presidente della CdO-Milano.
Continua a leggere su Tracce.it

Quando

Dove

Organizzato da