Seguici su:

Eventi

Milano: Nulla è più sublime dell'umano nell'uomo

Letture teatrali su Vassilij Grossman

Il Centro Culturale di Milano con la collaborazione di Teatro Dal Verme e Provincia di Milano organizza: " Quello che può la letteratura. Testimoni nel ‘900 per la città contemporanea Grossman, Camus, Eliot. Ciclo di Letture Teatrali e Dialoghi al Teatro Dal Verme di Milano".

Tre grandi classici della letteratura, protagonisti del pensiero moderno del Novecento, saranno riletti per la città contemporanea, identificata nelle generazioni future, dei giovani, delle scuole e delle università, nel tentativo di riscoprire e toccare con mano le potenzialità culturali della letteratura che parla a noi uomini di oggi.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia e la collaborazione di Istituti milanesi quali il Liceo Carducci, il Centro Scuole Professionali Galdus, Istituto Sacro Cuore di Milano, il progetto unisce la forza del teatro e della parola, con la riflessione. La manifestazione, comunque aperta a tutto il pubblico di appassionati e professionisti, vede i tre grandi attori far rivivere tre grandi innovatori della letteratura ma soprattutto figure controcorrente e di grande intensità, due Premi Nobel “non politicamente corretti” e uno scrittore sommerso dai totalitarismi, con lo scopo di tratteggiare la genesi del profilo dell’uomo europeo, tra ferite e speranze.

Il ciclo si apre con le letture teatrali sul russo Vassilij Grossman, morto in povertà e abbandono, considerato uno dei più grandi scrittori del XX secolo, che narra l’uomo al centro delle distruzioni dei due totalitarismi. Rivivrà il suo Vita e Destino (insieme ad altri testi e articoli tradotti appositamente da Pietro Tosco), recentemente edito da Adelphi con la bella traduzione di Claudia Zonghetti, definito da molti il Guerra e Pace del Novecento. Il manoscritto, confiscato e distrutto dal KGB, arrivò in Occidente fortunosamente, tramite gli scatti in microfilm realizzati pochi istanti prima della perquisizione. Nella voce e interpretazione di Michela Cescòn, attrice italiana di teatro, affiora la donna, la madre che custodisce, la bontà illogica e testimone dell’umano nell’uomo, fino al canto della Madonna Sistina a Treblinka (da “Il bene sia con voi”. Ed. Adelphi).

A seguire dialogo con:
padre Romano Scalfi, fondatore di Russia Cristiana
Pierluigi Colognesi, scrittore
Giovanni Maddalena, filosofo

Quando

Dove

Organizzato da

Personaggi